Angiomi e capillari

Costo

Costo


DA 100€

Quali sono gli inestetismi vascolari?

Per inestetismi vascolari si intendono tutte quelle lesioni della pelle di colore rosso o rosso bluastro quali angiomi, fibroangiomi, teleangectasie, e capillari che possono localizzarsi principalmente sul volto e sugli arti inferiori ma anche sull’intera superficie cutanea.

A questo grosso gruppo di lesioni dermatologiche appartengono anche delle vere e proprie dermatiti con una forte componente vascolare come l’eritrosi, la couperose e l’acne rosacea.

Come si eliminano gli inestetismi vascolari?

Se ci riferiamo ai classici angiomi o ai capillari del volto o del tronco il trattamento viene effettuato con successo mediante i laser cosiddetti vascolari quindi quelle apparecchiature che dispongono di una lunghezza d’onda tra i 500 ed i 600 mm altamente selettiva per il colore rosso e l’emoglobina.

Questo permette una rimozione sicura ,selettiva senza che si danneggi la pelle ed i tessuti circostanti.

Disponiamo del laser KTP 532 mm ,indiscutibilmente efficace in questo senso.

Sono utili 1 o più sedute a seconda del numero e dell’importanza delle lesioni da eliminare.

Il trattamento laser non è doloroso, è molto rapido e produce una piccola crosticina in corrispondenza della lesione che andrà a scomparire dopo qualche giorno e che può essere tranquillamente coperta(se sul volto) con un leggero make-up.

Questi trattamenti non hanno particolari controindicazioni, sono tuttavia sconsigliati nei mesi troppo caldi e soleggiati.

E per i capillari delle gambe, posso toglierli con il laser vascolare?

I capillari degli arti inferiori possono talvolta avere un calibro ed una profondità tale da non permettere ad un’apparecchio laser vascolare di essere completamente efficace.

Pertanto in tutti i casi di capillari o venule degli arti inferiori è consigliabile una scrupolosa valutazione clinica che escluda a priori eventuali disordini del sistema venoso superficiale e profondo.

Una volta inquadrato l’inestetismo si possono programmare sedute laser abbinate, qualora si renda necessario, alla classica terapia sclerosante.

Ho la classica couperose con capillari sul viso, sul naso e sul collo,che fare?

Molto frequente è la couperose che come accennato è una patologia vascolare di interesse dermatologico.

In questi casi dopo una accurata valutazione della genesi e delle cause che la possono aver scatenata,si può ricorre al laser ktp 532 ma anche a sedute con IPL con un filtro vascolare che ha un potere decongestionante sulle aree più estese.

Nei pazienti con eritrosi e couperose è sempre comunque opportuno un inquadramento dermatologico e l’ausilio di creme ed integratori specifici che possano contrastare anche dall’interno questi inestetici fenomeni.